Mercoledi 7 Dicembre

Poco spettacolo in F1? Jean Alesi ha la ricetta: “basta contatti radio tra piloti e ingegneri”

Lapresse / Actionpress

L’ex pilota della Ferrari ha la soluzione per restituire lustro e spettacolo alla Formula 1: eliminare i contatti radio tra ingegneri e piloti

Poche emozioni, Gran Premi monotoni e pochi sorpassi. Sono sempre stati questi i problemi da risolvere in Formula 1, grattacapi a cui si è aggiunto da poco anche quello relativo alle power unit, troppo costose e sempre meno rumorose.
Lapresse / Actionpress

Lapresse / Actionpress

Jean Alesi sembra avere la soluzione per rendere i GP più spettacolari, cioè limitare i contatti radio tra ingegneri e piloti: “le limitazioni introdotte non sono abbastanza – commenta Alesi a Motorsport.com – gli ingegneri dicono ai piloti anche quando è il momento di fermarsi per il pit-stop, danno troppe informazioni. I piloti dovrebbero correre con le proprie forze e vedere cosa riescono a fare. Bisogna rendere i GP più interessanti per il pubblico e rendere la competizione meno organizzata dalla radio“. Per quanto riguarda i motori V6 turbo-ibridi, Alesi sottolinea il suo scetticismo: “sono propulsori molto efficienti, è una buona cosa sviluppare una tecnologia che sia adatta anche all’ambiente. Ma in termini di competizione sportiva e rumore non vanno bene. Tuttavia indietro non si può tornare, costruttori come Mercedes e Ferrari hanno investito troppo, si è già andati troppo lontano“.