Martedi 6 Dicembre

Pallanuoto, Settebello ko col Montenegro, Campagna: “abbiamo giocato male”

LaPresse

Sandro Campagna consapevole degli errori commessi nel match di ieri contro il Montenegro

Il Settebello è stato sconfitto ai quarti di finale degli Europei di pallanuoto attualmente in corso a Belgrado dal Montenegro. Una partita caratterizzata dai troppi errori italiani, ma che di certo servirà per lavorare, e migliorare per il torneo di qualificazione olimpica che si terrò a Trieste ad Aprile. “Accettiamo il risultato, per qualificarci alle Olimpiadi di Rio dovremo passare attraverso il torneo di qualificazione olimpica e forse non è un male perché così staremo più tempo insieme“, ha dichiarato il ct azzurro al termine della partita. “Abbiamo giocato male e subito troppo a uomini pari. A tratti siamo stati indisciplinati e non abbiamo giocato da squadra, privilegiando la soluzione personale. Sapevamo che il contropiede e il sei contro cinque iniziale poteva metterci in difficoltà. Più volte c’era il passaggio ai due metri, ma è mancato il tempo del passaggio e a volte un po’ di coraggio. Malgrado tutto eravamo riusciti a riprendere la partita. Ma, sul 6-5, abbiamo subito due gol similari, su due entrate da polli“, ha continuato Sandro Campagna. “L’abbiamo tenuta viva anche nel quarto tempo, passando dal -4 al -2 in pochi minuti, ma poi siamo tornati a sbagliare. Il Montenegro ha meritato ed ha disputato una grande partita. E’ una squadra rognosa, che ti può mettere in difficoltà se gioca con intensità e fisicità. Noi avremmo dovuto muoverci di più; avevo chiesto ai ragazzi due entrate prima di passare al centro, per creare spazio“, ha concluso l’allenatore del Settebello