Giovedi 8 Dicembre

Palermo, Zamparini show: “Iachini come Craxi, Ballardini si è suicidato”

LaPresse/Davide Anastasi

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini commenta così i movimenti della panchina rosanero e spiega il perché  di alcune sue scelte

Iachini, Ballardini, poi (almeno nella prima idea) ancora Iachini, concludendo per Viviani in tandem con l’argentino Schelotto. La solita girandola di nomi per la panchina del Palermo, con il presidente rosanero Maurizio Zamparini che ha commentato così le sue scelte ai microfoni della trasmissione radiofonica ‘La Zanzara’ in onda su ‘Radio 24’: “Perché non ho ripreso Iachini in panchina? Perché ha perso un po’ di umiltà: ha fatto la fine di Craxi, che pur essendo un ottimo governante ha perso la misura”. Dal mancato ritorno di Iachini all’esonero di Ballardini: “Sono stati i risultati a delegittimarlo, anche se lui si è suicidato, pazienza”.  Dalla panchina al campo, Zamparini ha parlato anche di mercato bloccando la cessione di Franco Vazquez: “Vale 30 milioni, ma a gennaio non partirà di sicuro. Vedremo a giugno”.