Lunedi 5 Dicembre

“Nuovi nemici, nuove critiche: io miglioro così”. Firmato… Pep Guardiola!

LaPresse/PA

Rivelazioni che faranno sicuramente discutere quelle rilasciate da Pep Guardiola: l’allenatore che in estate lascerà il Bayern Monaco spiega il suo ‘strano’ modo di trovare stimoli

Un addio annunciato con sei medi di anticipo rispetto alla scadenza del contratto, ma la decisione di lasciare il Bayern Monaco per Pep Guardiola non è stata di certo una questione di soldi. “In questi tre anni ho fatto tutto quello che era possibile. Per migliorare c’è bisogno di nemici e critiche, di nuove sfide. In poco tempo si esauriscono i messaggi che puoi inviare ai tuoi giocatori, bisogna riuscire ad offrire loro qualcosa di nuovo ad ogni partita così che possano dire: che succede oggi, veramente devo fare questo?’. Si’, davvero, è meglio che lo fai”.

Una scelta sulla quale in molti sono pronti a storcere il naso: “Comprendo che la gente alle volte non capisca le mie decisioni, ma le partite sono tutte differenti. Io cerco di immaginare cosa abbia intenzione di fare l’avversario e di conseguenza come possa fare per superarlo. Oltretutto giocare sempre allo stesso modo è noioso. Ecco il perché delle critiche, dei nemici, ma sono proprio i problemi a farti migliorare. Non esiste un segreto che porti al successo: io lavoro molto e più lavoro, più sono sicuro di quello che faccio“.