Giovedi 8 Dicembre

Nuoto, Michael Phelps si prepara per Rio: “punto al massimo, ma non nuoterò i 200 sl”

REUTERS/Jorge Silva

Lo squalo di Baltimora ha deciso di concentrarsi sulle distanze e sugli stili a lui più congeniali, mettendo da parte i 200 sl

Le Olimpiadi di Rio sono all’orizzonte, è quasi tutto pronto per vivere la manifestazione più affascinante dell’intero sport mondiale.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Michael Phelps si sta preparando al meglio per gli appuntamenti che lo vedranno protagonista in Brasile, tra questi però non ci saranno i 200 stile libero. Una scelta non definitiva che potrebbe tuttavia cambiare, per adesso però il fenomeno di Baltimora ha deciso di concentrarsi sui 100 (per il poker) e 200 farfalla (soprattutto anche per sfidare il sudafricano Chad Le Clos che lo battè a Londra nei 200) e nei 200 misti, altra occasione per tentare il poker d’oro olimpico e fare come Carl Lewis e Al Orter. Phelps di allena agli ordini del suo allenatore Bob Bowman che sottolinea come il suo allievo abbia cambiato completamente abitudini e stile di vita: “si è appena comprato casa qui in Arizona – ha detto Bowman – gli piacciono Phoenix e Scottsdale. Ha messo radici, ha preso le cose per il verso giusto da quando è rientrato e sta bene come non gli succedeva da tempo. L’anno pieno che non ha fatto altro che giocare a golf, lo aveva allontanato dal livello competitivo. E’ stato necessario un anno d’allenamento solo per tornare ad esser capace di allenarsi. Una volta che ci è riuscito e ha riaggiustato la sua vita fuori dalla vasca, è decollato. Sta meglio adesso che da molti anni a questa parte“.