Domenica 4 Dicembre

Non c’è pace per la Dakar 2016, stravolta anche la seconda tappa

LaPresse/Reuters

Le forti piogge che si stanno abbattendo sull’Argentina hanno obbligato gli organizzatori a troncare la seconda tappa, dopo aver annullato la prima

Le forti piogge che stanno flagellando l’Argentina non accennano a diminuire, così gli organizzatori della Dakar 2016 si sono visti obbligati a cancellare, dopo la prima tappa, anche metà della seconda, a causa delle condizioni impraticabili dei percorsi, trasformatisi in veri e propri torrenti.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Secondo programma, gli equipaggi avrebbero dovuto dare inizio alla competizione partendo da Villa Carlos Paz per arrivare a Termas de Rio Hondo, ma la direzione di gara ha deciso di troncare la tappa, prevedendo un primo trasferimento di 93 chilometri seguito dalla speciale: 354 km per moto e quad, 387 per auto e camion, seguita da un ulteriore trasferimento di 331 km fino al bivacco di Termas de Rio Hondo. Non c’è pace dunque per questa Dakar 2016, che si è aperta con il brutto incidente del prologo che ha causato 13 feriti, di cui uno in gravi condizioni: i medici dell’ospedale di Pergamino, struttura in cui è stato trasportato qualche ora dopo il primo ricovero, temono per la sua vita.