Venerdi 9 Dicembre

Napoli ai piedi del Pipita, Sarri: “non farei lo scambio Higuain-Lewandowski”

LaPresse/Valerio Andreani

Numeri da urlo e personalità da leader, Higuain sempre più trascinatore del Napoli. E Sarri ammette: “non lo scambierei con Lewandowski”

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Ventuno su ventuno, sembra quasi una filastrocca che si aggiorna domenica dopo domenica invece sono i numeri pazzeschi di Gonzalo Higuain: ventuno centri in altrettante partite di campionato, un andamento da Pallone d’Oro.  Il ‘Pipita’ sta trascinando il Napoli a suon di gol, una tassa che le altre squadre sono costrette a pagare quando affrontano la formazione azzurra. Nella stagione monstre dell’argentino c’è – come da lui stesso dichiarato – tanto merito di Maurizio Sarri, l’allenatore che lo ha rinvigorito dopo la parentesi opaca (ma sempre ricca di gol) sotto la gestione Benitez.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Higuain sta diventando quello che io ho sempre pensato dovesse diventare, ossia l’attaccante più forte d’Europa e forse anche del mondo”, le parole pronunciate dall’allenatore del Napoli subito dopo la sfida vinta con la Sampdoria ai microfoni di Premium Sport. Nell’elogio a Higuain, Maurizio Sarri posiziona l’argentino anche davanti a Robert Lewandoski, attaccante del Bayern Monaco per cui il Real Madrid è pronto a mettere sul piatto tra gli 80 e i 100 milioni di euro: “Scambio Higuain-Lewandowski? No, non lo farei”. Parola di Maurizio Sarri.