Martedi 6 Dicembre

MotoGp, Nakamoto bacchetta Rossi: “giusto punirlo in Malesia!”

LaPresse/EFE/Andreu Dalmau

Il vicepresidente di HRC torna sul contatto tra Valentino Rossi e Marc Marquez avvenuto in Malesia che ha comportato una penalizzazione per il ‘Dottore’

Sembrava fosse stato messo ormai nel dimenticatoio, invece il contatto in Malesia tra Valentino Rossi e Marc Marquez torna a far parlare di sè.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Questa volta è il vicepresidente di HRC, Shuhei Nakamoto, che torno su quell’accaduto: “un episodio inaccettabile secondo me – ha detto Nakamoto ad “As” – Comunque sia, Valentino ha ricevuto la sua punizione, perciò credo sia meglio smettere di parlarne. E’ un bene che siano arrivate le feste, entrambi hanno riposato. Ora dobbiamo far capire ai tifosi che la battaglia è in pista, non nel paddock o nelle conferenze stampa. Se la Honda dice che la telemetria di quel giorno è una prova, allora è una prova. Ma la Dorna ci ha chiesto di non mostrarla e abbiamo deciso di non farlo. Forse succederà in futuro, ma spetta sempre alla Dorna deciderlo”. Sul futuro di Dani Pedrosa, Nakamoto sottolinea: “naturalmente è possibile il rinnovo, stiamo iniziando a lavorarci, ma l’annuncia non arriverà prima di metà stagione». Su Marquez invece: “è un grande pilota, ma deve ancora venire il meglio”. Infine Nakamoto commenta il ritorno agli pneumatici Michelin: “è un cambiamento che riguarderà tutti, non solo la Honda. Dovremo adattarci così come abbiamo fatto con le Bridgestone e serve un po’ di tempo per capire le caratteristiche delle nuove gomme”.