Giovedi 8 Dicembre

MotoGp: la Honda arranca, Nakamoto: “siamo indietro con lo sviluppo”

Il vicepresidente della HRC teme di non riuscire a consegnare, in tempo per la prima gara, una moto competitiva a Marquez e Pedrosa

Dopo i veleni e le amarezze della stagione 2015, la Honda si tuffa sullo sviluppo della moto da consegnare a Marquez e Pedrosa in questo 2016 che si annuncia non meno impegnativo e difficile dell’anno passato.

LaPresse/Efe

LaPresse/Efe

Non filtra ottimismo però dalla casa giapponese, il vicepresidente di HRC, Shuhei Nakamoto, si mostra preoccupato per la lentezza con cui progredisce la moto: “i nostri piloti ci hanno chiesto una moto meno aggressiva e stiamo provando varie soluzioni per accontentarli, ma per qualche ragione non siamo ancora riusciti a dar loro una moto migliore – spiega Nakamoto – stiamo analizzando la situazione con gli ingegneri e vogliamo essere pronti per la prima gara”. Per quanto concerne invece il rinnovo dei due piloti, Nakamoto non nutre preoccupazioni: “il loro contratto scade quest’anno, ma dobbiamo ancora parlare del rinnovo. Credo però che potremo annunciarlo già a metà stagione”.