Domenica 4 Dicembre

Moto Gp: De Angelis torna in sella e lo fa al ranch di Vale

Alex De Angelis torna in sella ad una moto per la prima volta dopo l’incidente del Gran Premio del Giappone, e lo fa al ranch di Valentino Rossi

Dopo il brutto incidente in un è rimasto coinvolto Alex De Angelis durante le prove libere del Gp del Giappone lo scorso ottobre, il pilota di San Marino torna finalmente in sella. Il 31enne sammarinese, che sta attualmente affrontando la riabilitazione per trovarsi preparato quando inizieranno i test di febbraio, è intanto risalito in sella a una moto al ranch di Valentino Rossi.

alex de angelis1E’ stata la prima volta in moto dall’incidente la moto mi è mancata molto. Ho chiesto a Valentino di poter usare la sua pista e lui mi ha accolto calorosamente. Ho fatto circa 6 uscite da cinque giri e non ho sentito alcun dolore e non ho avuto difficoltà. Da ora ai test della Malesia cercheró di riprendere il feeling usando sia moto da cross che da dirt track per arrivare il più possibile pronto alle prove con la MotoGP”, ha scritto Alex De Angelis sui social.
Adesso il pilota italiano pensa alla prossima stagione: “useremo la moto che l’Aprilia ha utilizzato in MotoGP, che è sicuramente uno step superiore a quella che avevo io. Difficile fare pronostici, perchè so che moto è, l’ho provata anche a Misano dopo il GP, però non so in realtà che cosa hanno fatto gli altri, quindi dovremo vedere… La mia voglia e quella del team è di migliorare i risultati e di andare a punti il più spesso possibile… Entrare tra i primi dieci è un po’ impossibile, perchè il divario che c’è tra le moto ufficiali e le moto clienti è incredibile… Finire tra i primi quindici sarebbe una bella cosa”, ha spiegato De Angelis in una recente intervista a San Marino RTV.

alex de angelisMa ad Alex spetta ancora un po’ di duro lavoro per tornare perfettamente in forma: “schiena e testa sono al 100%, ho solo un piccolo problema al braccio, il bicipite non vuole saperne di svegliarsi, perchè la botta sui nervi ha mandato un po’ tutto in stand-by, manca un po’ di forza, penso che andare in moto non causerà problemi, se non nella durata, mi stancherò un po’ prima, ma quest per i test non è un grosso problema, l’importante è essere in pista, provare la moto, le gomme e la centralina nuove, tutto quello che riguarda il nuovo regolamento”.