Lunedi 5 Dicembre

Milan, Mihajlovic: “ultima spiaggia? Andrò in montagna. Berlusconi usa il metodo Thatcher”

LaPresse/Spada LaPresse/Spada

Sinisa Mihajlovic prova a spazzare via le ombre sulla sua panchina alla vigilia della sfida con la Fiorentina di domani sera a San Siro

“Ultima spiaggia? Ne ho viste così tante ultimamente che va a finire che non andrò più in vacanza a mare ma in montagna”. Prova a farsi scivolare addosso la tensione, Sinisa Mihajlovic. La partita con la Fiorentina di domani sera a San Siro però è davvero importante, il profumo di ultima chiamata si respira a pieni polmoni nell’ambiente Milan. “L’importante è che io sono sereno – ha dichiarato Sinisa Mihajlovic nel corso della conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la formazione viola guidata da Paulo Sousa – ho detto ai ragazzi di tapparsi le orecchie e giocare, come faccio io. Sembra una situazione complicata, ma è sempre un gioco, e sei pagato bene. Ho le spalle larghe, so che ogni partita è un’ultima spiaggia, era così a Roma, contro il Carpi, sarà così domani contro la Fiorentina e poi contro l’Empoli”.

Infine, una battuta sul rapporto con il presidente Berlusconi, che in molti definiscono ormai incrinato quasi irrimediabilmente: “il rapporto è sempre lo stesso, non è cambiato nulla. Sento il presidente almeno una volta a settimana. Con me è sempre affettuoso, gentile e rispettoso del mio lavoro: anche lui usa la tattica di Margaret Thatcher, di non leggere la rassegna stampa, perché non ci sono scritte cose positive”.