Mercoledi 7 Dicembre

La Federazione fa chiarezza: tutta la verità sul caso Blengini

LaPresse/Marco Alpozzi

La Federazione italiana della Pallavolo interviene sul caso Blengini e conferma: “è lui il nostro CT”

Un articolo di questa mattina pubblicato su “Il Resto del Carlino” secondo il quale Gianlorenzo Blengini non sarebbe più ct della Nazionale italiana maschile di pallavolo dal termine della Coppa del Mondo, ha creato scalpore nel mondo del volley. La Federazione italiana di pallavolo ha dunque voluto precisare quanto segue: “In merito all’articolo pubblicato oggi all’interno delle pagine sportive dei quotidiani La Nazione, Il Resto del Carlino e il Giorno a firma di Doriano Rabotti, la Federazione Italiana Pallavolo precisa quanto segue. Non risponde a verità il fatto che il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana maschile Gianlorenzo Blengini abbia concluso il proprio incarico alla fine della Coppa del Mondo, in quanto il rapporto tra il tecnico e la Fipav, iniziato nella primavera del 2015, ha sempre avuto come scadenza la conclusione dei Giochi Olimpici 2016. È inoltre completamente infondata l’asserzione che lo Statuto della Fipav vieti il doppio incarico per il primo allenatore azzurro, un argomento di stretta ed esclusiva competenza del Consiglio Federale e non inserito nelle norme statutarie che sono le fondamenta della struttura federale. Per tutte queste ragioni usare la parola “inghippo” (termine offensivo) è completamente gratuito e fuori luogo. La Fipav si augura pertanto che in futuro questi temi vengano trattati in maniera più documentata, corretta e veritiera”, si legge nel comunicato della Federazione italiana.