Sabato 3 Dicembre

La B&B rossonera non basta, Zielinski e Maccarone stoppano il Milan

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Il Milan passa due volte in vantaggio prima con Bacca e poi con Bonaventura, ma in entrambi i casi l’Empoli reagisce bucando Donnarumma con Zielinski e Maccarone

Niente aggancio alla Roma, il Milan non va oltre il pari in casa dell’Empoli e non dà continuità alla bella vittoria ottenuta sulla Fiorentina meno di una settimana fa. I toscani lottano e non mollano, recuperando per due volte lo svantaggio prima con Zielinski che neutralizza l’1-0 di Bacca, poi con Maccarone che fissa il definitivo 2-2 dopo il gol in apertura di ripresa di Bonaventura. Una gara spettacolare e ben giocata, ricca di colpi di scena che si accende dopo pochi minuti di gioco, quando Carlos Bacca riceve palla da Antonelli e buca Skorupski con un preciso tiro all’angolino.

 LaPresse/Jennifer Lorenzini

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Trovato il vantaggio i rossoneri continuano a spingere, ma è l’Empoli che si rende pericoloso prima con Maccarone e poi con Zielinski, il quale servito da Saponara riesce a trovare il pertugio giusto per battere Donnarumma e rimettere il risultato in equilibrio. Il ritmo sale e lo spettacolo ne beneficia ma fino all’intervallo i due portieri rimangono inoperosi. La ripresa inizia come si era aperta la prima frazione di gioco, cioè con il gol del Milan. Questa volta è Bonaventura che approfitta di un rimpallo e batte Skorupski in uscita. Nuovamente avanti, i rossoneri paradossalmente arretrano il proprio baricentro e permettono all’Empoli di tornare a rendersi pericolo dalle parti di Donnarumma.

 LaPresse/Jennifer Lorenzini

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Intorno all’ora di gioco il forcing azzurro dà i suoi frutti, Maccarone infatti sfrutta una corta respinta del portiere rossonero e deposita in rete da due passi. Mihajlovic prova a vincerla e getta nella mischia Balotelli e Boateng, ma l’unico pericolo creato è una punizione del numero 45 milanista che non impensierisce Skorupski. Nel finale ci provano Bacca e Saponara ma la mira non è delle migliori ed entrambe le squadre devono accontentarsi di un pari che lascia l’amaro in bocca, viste le occasioni sprecate da una parte e dall’altra.