Domenica 11 Dicembre

Iturbe, la Roma e un ambiente ‘ingombrante’: le scomode verità dell’argentino

LaPresse/Reuters

Juan Iturbe torna a parlare del suo trasferimento al Bournemouth: “non è stato difficile lasciare la Roma, c’erano troppe pressioni”

Da grande colpo di mercato a esubero da piazzare per cercare di rientrare dall’oneroso investimento. Una parabola discendente quella che ha vissuto nell’ultimo anno e mezzo Juan Iturbe: 30 milioni per prelevare il cartellino dall’Hellas Verona, l’idea di farne un punto fermo della Roma. Ma il campo ha da subito svelato un’altra verità, molto più amara per l’argentino: un ambientamento più difficile del previsto e un amore mai del tutto sbocciato, nonostante alcune gioie come il gol nel derby.

Incomprensioni, un mix di delusione e rabbia per non riuscire a esprimere tutte le proprie potenziale e una fiducia che viene meno giorno dopo giorno. Ecco allora il mercato: il trasferimento al Genoa ad un passo la scorsa estate, poi il dietrofront Roma. E adesso il passaggio al Bournemouth, in Premier League: “Sono felice di questa opportunità che mi è stata concessa, ora devo ritrovare la fiducia in me stesso. Ho avuto ottime referenze sul club e mi sto allenando intensamente per diventare parte integrante della squadra. Alla Roma c’erano troppe pressioni, non è stato difficile andare via”. Una verità scomoda e un futuro lontano dall’Italia, Iturbe riparte dalla Premier.