Sabato 10 Dicembre

Inter, Guarin adesso è un caso. E Mancini non ci sta…

LaPresse/Spada

Si complica sempre più il trasferimento di Fredy Guarin in Cina. E Roberto Mancini in conferenza stampa sembra mischiare ancora le carte…

Le strade di Fredy Guarin e l’Inter sembrano inseparabili. Ancora una volta. Perché se la vicenda dello scambio con Vucinic improvvisamente saltato con la Juventus risalente a qualche gennaio fa sembrava irripetibile, quella del trasferimento in Cina allo Jiangsu rischia di trasformarsi in un altro giallo. Come riferito da GianlucaDiMarzio.com, l’accordo verbale con il club cinese c’è già da tempo, ma ancora non è arrivata nessuna proposta scritta: e, memore anche la vicenda Luiz Adriano, inizia ad aumentare la preoccupazione. All’Inter invece offerti 13 milioni, 5 in meno rispetto a quanto stabilito in precedenza.

Qualcosa non torna, ed è anche abbastanza evidente. Se poi ci si mette anche Roberto Mancini…proprio così, perche l’allenatore nerazzurro in conferenza stampa ha parlato così della situazione che riguarda il centrocampista  colombiano: “Ho un debole per Guarin, ma non tutti la pensano come me. Alcuni giocatori pensano di aver finito la propria storia in un club, ma se dovesse andar via gli auguro il meglio, altrimenti darà tutto per l’Inter. Fredy è straordinario fisicamente, diverso da tutti gli altri che abbiamo. Se dovesse andare via sarebbe una volontà sua”.  Ed eccola la svolta: per Mancini Guarin può rimanere, toccherà al colombiano decidere. Tra una certezza nerazzurra e un’offerta cinese da valutare (per evitare un Luiz Adriano bis) con attenzione. E il giallo (di mercato) è servito.