Lunedi 5 Dicembre

Ferrari: la produzione potrebbe aumentare fino a quota 9 mila unità [FOTO]

Ferrari potrebbe aumentare la produzione annua delle sue vetture attualmente fissata a quota 7.000 unità

La Ferrari è uno dei marchi automobilistici più esclusivi ed elitari esistenti al mondo, capace di produrre vetture velocissime, lussuose e soprattutto non alla portata di tutti, sia a causa dell’elevato prezzo che per le tirature estremamente limitate. Proprio questo ultimo punto era un cruccio di Enzo Ferrari che affermava che bisognava produrre sempre una vettura in meno rispetto alla domanda del mercato.produzione ferrari (4)

Il limite attuale della produzione della Casa di Maranello è stato fissato a 7 mila unità all’anno, anche se questo margine non è poi così rigido, considerando che visto che nel 2014 sono state prodotte 7.200 esemplari e nel 2015 si è toccato quota 7.700. Il numero delle Ferrari che usciranno dalle linee di montaggio potrebbe però aumentare ulteriormente, considerando la seria intenzione del Presidente, Sergio Marchionne, di aumentare questi numeri.

In un primo momento, Marchionne aveva paventato la possibilità di alzare il tetto delle 7 mia unità fino alla soglia delle 10 mila auto all’anno, ora però, sembra che il Presidente della Rossa voglia fissare il limite entro le 9 mila vetture, probabilmente anche per una questione psicologica. Se così fosse, il nuovo limite sarà fissato a partire dal 2019, anche se nel frattempo il manager italo-canadese vorrebbe aprire un tavolo di discussione con i suoi collaboratori per capire se il mercato dell’auto di lusso è pronto per assorbire questo aumento.produzione ferrari (2)

Ricordiamo che il Costruttore italiano di supercar non ha assolutamente intenzione di entrare nel segmento dei SUV, come invece ha fatto Porsche e farà nel prossimo futuro la Lamborghini, con la Urus. La strategia di Marchionne per aumentare il numero di Ferrari prodotte ogni anno è quella di lanciare una nuova sportiva entry-level chiamata Dino, equipaggiata con un V6 sovralimentato ed distribuita ad un prezzo sotto i 200 mila euro.