Venerdi 9 Dicembre

F1, Rosberg promette: “sarò più maturo”

LaPresse

Rosberg promette di essere diverso nella stagione 2016 e riconosce la forza del suo compagno di squadra

La stagione 2015 di F1 è terminata da un po’ ormai. Piltoti, tecnici e dirigenti sono in vacanza ma con la testa già alla stagione 2016. Nel 2015 ha vinto il britannico Lewis Hamilton, ma Nico Rosberg ha dimostrato di poter competere col suo compagno di squadra. In una recente intervista al giornale TZ, Rosberg riconosce la bravura di Hamilton e promette di essere diverso nel 2016: “lui è un pilota forte e il team ha avuto successo”, ha dichiarato il pilota tedesco. Rosberg poi dichiara di non essere d’accordo con l’eventuale idea, proposta scherzosamente da Hamilton, di separare i box con un muro (come successo in Moto Gp ai box Yamaha) : “non accadrà mai perché non è un bene per la squadra. Siamo qui per vincere le gare per la Mercedes. E alle condizioni create dal team, il fatto che noi spingiamo l’un l’altro può portare a tensioni, ma la squadra può avvantaggiarsi”. Rosberg torna indietro nel tempo e commenta così il suo exploit di fine stagione: “forse sono stato solo in grado di tornare al 100 per cento dove in precedenza sono stato al 98. Tale è abbastanza per fare la differenza. Dopo Austin mi sono detto che non poteva andare avanti così. Ma lui è stato sempre molto vicino, di solito solo un decimo ci separa, e alla fine è stata dalla mia parte. Per quanto riguarda il motivo, è difficile da spiegare”. Il pilota tedesco conclude con una promessa per la prossima stagione: “sarò un Rosberg più maturo, uno che ha imparato dall’ultima stagione e che vuole riportare il vantaggio dell’ultima gara per la nuova stagione. Per me la nuova stagione è iniziata molto tempo fa”.