Domenica 11 Dicembre

F1, Gene Haas mette le mani avanti: “sbaglieremo tanto, ma impareremo dai nostri errori”

Lapresse/Photo4

Il boss del nuovo team americano si mostra soddisfatto della propria squadra, sottolineando però la mancanza di esperienza che si potrà acquisire solo di Gp in Gp

Il nuovo Team Haas è pronto al debutto nel mondo della Formula 1. Sarà una stagione lunga e difficile ma Gene Haas, il boss della scuderia americana, non sembra temere il futuro: “sono sicuro che commetteremo tonnellate di errori – confida durante un”intervista allo Sport Business Journal – li correggeremo e saremo meglio preparati per ciascuna gara. E dopo 21 gare saremo pieni zeppi di informazioni di cosa ci serve sapere. E si farà ancora meglio“.
gene haasSorprende la tenacia e la voglia di migliorare di Gene Haas che vorrebbe conquistare in Formula 1 le vittorie conquistate in Nascar, pur sapendo che non sarà per niente facile. Gli affari però vanno decisamente meglio dopo l’ingresso nel circus: “la notorietà è aumentata, il marchio è più conosciuto e si vendono più macchine. Fa tutto parte del nostro piano, questo tipo di notorietà non è acquistabile con nessun tipo di pubblicità attuale, questo ci permetterà di vendere i nostri prodotti nel resto del mondo. Me ne sono accorto a Madrid e Città del Messico, tutti ci chiedevano della Formula 1 e dei nostri prodotti, l’interesse per questa categoria è enorme, soprattutto fuori dagli Usa“.
 LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

I piloti ufficiali saranno Gutierrez e Grosjean, ecco cosa pensa di loro Gene Haas: “Esteban è stato collaudatore della Ferrari , quindi conosce il materiale e il simulatore. Romain viene invece da diverse stagioni in pista, ha familiarità coi tracciati e le strategie. Noi non abbiamo appunti di nessun tipo, i team hanno grandi quantità di dati raccolti in anni di GP, dovremo quindi costruirci anche noi qualcosa di simile. Gutierrez e Grosjean sono complementari e ci aiuteranno molto nel processo di crescita“.