Domenica 4 Dicembre

F1, Claire Williams attacca: “non permetto a nessuno di sminuire la nostra storia”

LaPresse/PA

La vicepresidente della Williams difende il proprio team, sottolineando come odi essere considerata un’outsider

Una scuderia in crescita, arrivata ormai a competere per le prime posizioni grazie alle ottime prestazioni di Felipe Massa e Valtteri Bottas. La Williams si prepara alla nuova stagione ma la vicepresidente e team principal della scuderia di Grove, Claire Williams, non vuol sentir sminuire la propria squadra.

Lapresse/Photo4

Lapresse/Photo4

Odio l’espressione ‘underdog’ – sottolinea alla Associated Press siamo sempre stati considerati sfavoriti. Non credo che si possa chiamare così una squadra che ha vinto 16 campionati del mondo. Una delle mie altre missioni è cercare di eliminare quest’etichetta che ci hanno appiccicato addosso, perché può essere molto demoralizzante per quelli che lavorano per noi. Abbiamo 550 dipendenti e devo provare a ispirare le persone: questo è quello che ci vuole se si vuole vincere nello sport”. Un ambiente difficile, pieno di uomini di polso e di grande potere, ma il circus della Formula 1 non spaventa una donna come Claire Williams: “il nostro sport è molto prevalentemente maschile e mi capita di essere l’unica ragazza nella stanza con personalità del calibro di Bernie Ecclestone, Jean Todt, Chris Horner e Toto Wolff. A volte mi sento troppo piccola,  ma siccome sono responsabile per la mia scuderia e per la sua posizione all’interno del nostro sport, mi sento più coraggiosa”.