Domenica 11 Dicembre

F1, Chris Horner e il retroscena su Lewis Hamilton

LaPresse

Il team manager della Red Bull, Chris Horner svela un curioso retroscena su Lewis Hamilton

Lewis Hamilton è il campione del mondo di F1. Il pilota britannico con la sua Mercedes sembra imbattibile. Ma come ha fatto Lewis ad arrivare proprio nel team di Brackley? A svelarcelo è Chris Horner, team manager della Red Bull che in un’intervista alla rivista inglese “F1 Racing” ha dichiarato: “Voleva guidare per noi”. Dopo la visita in casa Red Bull nel 2011 Hamilton “voleva davvero unirsi a noi. Nel 2012, è tornato da noi. Ma era impossibile assumerlo mentre c’era Sebastian Vettel. E di nuovo, prima di firmare per la Mercedes nel 2013, ha espresso il suo interesse per noi“, ha aggiunto Horner. Come ha fatto quindi Hamilton ad arrivare in casa Mercedes? “A quel tempo, nel 2011 e 2012, le McLaren erano molto competitive, e ho pensato che fosse stato meglio per noi che andasse alla Mercedes piuttosto che rimanere alla McLaren. Visto che era impossibile prenderlo con noi, ho incoraggiato Niki Lauda a metterlo sotto contratto, per indebolire la McLaren. Non potevo immaginare allora che la Mercedes sarebbe diventata la squadra numero 1“, ha concluso il team manager della Red Bull.