Domenica 4 Dicembre

Dalla luce del trionfo al buio dell’incidente: buon compleanno Michael Schumacher, leggenda vivente della F1

LAPRESSE/GERO BRELOER

Michael Schumacher compie oggi 47 anni, ecco la storia del campione che ha cambiato il volto dell’intera Formula 1

Leggenda della Formula 1 moderna…e non solo, pilastro della storia motoristica a quattro ruote, idolo di generazioni di piloti cresciuti nel suo mito. Michael Schumacher è questo e anche altro, non potrebbe essere altrimenti per un campione capace di mettere insieme ben sette titoli mondiali e un numero impressionante di vittorie.

Michael-Schumacher-Ferrari-1996esordio con ferrari Il record di Juan Manuel Fangio sembrava irraggiungibile, impossibile vincere più di cinque volte la corona iridata della Formula 1. Eppure Schumacher non solo ha eguagliato il pilota argentino, ma lo ha letteralmente cancellato, arrampicandosi fino a sette, un numero impressionante raggiunto grazie a due scuderie: Benetton e Ferrari. Due con la prima e ben cinque con la seconda. Proprio a Maranello la stella di Kerpen ha raggiunto l’apice della sua luminosità: pole position, vittorie e sorrisi, tutti con la tuta rossa addosso. Novantuno successi, mai nessuno come lui, 68 pole, mai nessuno come lui, Michael Schumacher non è un pilota qualunque, Michael Schumacher è il driver più vincente della storia della Formula 1.

 LaPresse/PA

LaPresse/PA

Adrenalina, pathos ed emozioni forti, elementi cardine della vita di Michael, le corse e le cadute in moto, le nuotate con le balene, i lanci con il paracadute: Schumacher non si è fatto mancare proprio nulla. L’addio alla Ferrari, il ritiro e poi il ritorno alla Mercedes, i magri risultati e poi ancora il ritiro. Tante luci fino al buio di due anni fa, quando la caduta sulle nevi di Meribel lo condanna ad uno stato semi-vegetativo. Che beffa! Proprio lui, che amava sentirsi libero, eccolo confinato in un letto. Il destino a volte è amaro, prima ti regala tanto e poi ti toglie tutto. A Schumacher avrà tolto anche la normalità della sua vita, ma non gli potrà mai togliere la voglia di lottare, quella rimarrà intatta nell’animo dell’uomo che ha fatto la storia della Formula 1. Oggi Michael compie 47, tutti i suoi tifosi si stringono in un caloroso abbraccio, sognando una sua ripresa, un suo ritorno alla vita, quella vita che ci ha fatto amare anche grazie alle sue straordinarie doti.