Domenica 11 Dicembre

Da Leali a Mandragora, passando per Sensi e Cerri: tutti i giovani nella ‘rete’ Juventus

LaPresse/Fabio Urbini

La Juventus continua nella politica verde sul mercato: ufficializzato anche l’arrivo di Mandragora, il club bianconero ha messo nella propria rete i migliori giovani talenti italiani. Ecco chi sono…

Un occhio al presente, un altro sempre più vigile ai talenti del futuro. Perché nel calcio moderno la disponibilità economica non basta per assicurarsi i migliori talenti, ma serve lungimiranza e determinazione nell’andare a scovare i giovani più promettenti e anticipare il resto della concorrenza. Un esempio di programmazione accurata per quanto riguarda i giovani è sicuramente la Juventus, club che sta attuando una politica verde che sicuramente porterà benefici in un futuro nemmeno poi così lontano. Andiamo ad analizzare quali sono i migliori baby finiti nella ‘rete’ bianconera:

LaPresse/Giuseppe Melone

LaPresse/Giuseppe Melone

Leali – Portiere classe 1993, che il club bianconero prelevò dal Brescia nell’estate 2012. Da allora un pellegrinare tra Lanciano, Spezia, Cesena e questa estate l’occasione Serie A con il Frosinone. Talento che sta acquisendo un importante bagaglio di esperienza e che la Juventus tiene sotto vigile osservazione.

Rugani  – Non inganni il poco minutaggio che il difensore classe 1994 ha accumulato fino a questo momento in stagione: l’ex Empoli è il futuro della difesa bianconera e con ogni probabilità anche della Nazionale azzurra. Il Napoli è arrivato a offrire 25 milioni, ma la Juventus lo considera assolutamente incedibile.

Sturaro – La semifinale di Champions League dello scorso anno contro il Real Madrid il momento più alto della sua carriera in bianconero, e già questo basterebbe per capire il talento del ragazzo. Che la Juventus prelevò lo scorso gennaio dal Genoa e che Allegri considera elemento importante nella sua rosa.

Mandragora – E’ l’ultimo gioiellino finito nella rete bianconera. Ufficialità del suo ingaggio da parte della Juventus già arrivata, ma il giocatore – prelevato dal Genoa – finirà la stagione in prestito al Pescara. In molti vedono in lui il nuovo Thiago Motta, è sicuramente uno dei migliori 1997 in circolazione.

Mattiello – La sfortuna si è abbattuta su questo giovanissimo talento classe 1995 che la Juventus ha girato in prestito al Chievo Verona, ma il futuro è comunque tutto dalla sua parte: personalità, grinta e qualità le doti principali di un ragazzino con il bianconero nel destino. Sfortuna permettendo.

 LaPresse/Massimo Paolone

LaPresse/Massimo Paolone

Sensi – Precisazione doverosa: il talento in forza al Cesena, dove resterà fino a fine anno, è stato acquistato dal Sassuolo, ma dietro la società neroverde ci sono i lunghi tentacoli bianconeri: strappato alla concorrenza di Milan, Inter, Palermo e Fiorentina Sensi è il meglio che ci possa essere tra i giovani play in circolazione.

Cerri – Attaccante classe 1996 che la Juve prelevò la scorsa estate a parametro zero dopo il fallimento del Parma. Grandi doti fisiche e buona tecnica, in questa stagione in prestito al Cagliari in Serie B dove fino ad oggi ha collezionato dodici presenze, un gol e due assist. In attesa di un’esplosione che in molti sono convinti non tarderà ad arrivare.