Domenica 4 Dicembre

Cuadrado, ultima chiamata: Juventus, quanti dubbi sul riscatto

LaPresse/Fabio Ferrari

L’esterno colombiano ex Chelsea non ha ancora convinto la Juventus a riscattarlo: per Cuadrado occasione da non fallire questa sera contro l’Inter

“Cuadrado sta facendo bene, l’ho detto anche l’ultima volta in conferenza, è migliorato molto sia dal punto di vista fisico, tecnico e tattico. E’ un giocatore importante, un giocatore che per le qualità che ha spezza la partita, può giocare dall’inizio e ti dà delle qualità in campo e partendo dalla panchina ti può dare tanto uguale quanto se partisse dall’inizio. Per quanto riguarda la conferma, poi è una roba che dovranno vedere le società, sia la Juventus che il Chelsea”. Parole, quelle di Beppe Marotta, che nascondono tutti i dubbi della Juventus sul futuro dell’esterno colombiano.

L’ex Fiorentina, infatti, non ha ancora convinto del tutto la formazione bianconera, vuoi per una questione di modulo, vuoi per una questione di prestazioni. Dubbi che, a gennaio inoltrato, allontano il riscatto del giocatore. Ma l’ultima parola non è ancora stata scritta ed una fetta importante del suo futuro Cuadrado la giocherà proprio questa sera: titolare dal primo minuto in TIM Cup contro l’Inter, un’occasione assolutamente da sfruttare. Novanta minuti per convincere la Juventus, per Cuadrado altrimenti la storia in bianconero potrebbe terminare definitivamente a giugno.