Venerdi 9 Dicembre

Criscito, cuore tricolore: “Zenit grande squadra, però mi manca l’Italia”

LaPresse/Fabio Ferrari

Mimmo Criscito, ex terzino del Genoa oggi allo Zenit, ammette tutta la propria nostalgia per l’Italia: “In Russia sto bene, gioco la Champions, però mi manca la Serie A”

Gibireporter

Gibireporter

La Russia nel presente, l’Italia nel cuore. E in cima alla lista dei desideri di Mimmo Criscito: “Ho grande nostalgia dell’Italia e della Serie A, ma allo stesso tempo sono felice della mia esperienza in Russia. Milito in una grande squadra e ogni anno gioco la Champions, anche se col russo le cose non vanno così bene”, ha dichiarato il terzino sinistro dello Zenit nel corso di un’intervista rilasciata a Radio Deejay. Che dimostra di osservare con attenzione le vicende di casa nostra: “ll campionato italiano quest’anno mi sembra molto più equilibrato, ma la Juventus, nonostante l’avvio difficile, resta ancora la favorita. rutto momento per il Genoa? Mercoledì scorso ero a vedere il derby, mi dispiace davvero molto per il periodo difficile dei miei ex compagni. Il Genoa è stato sfortunato in questa stagione, perdendo per infortunio un calciatore importante come Perotti e per tre giornate di squalifica Pavoletti”. Infine, da parte di Criscito, una battuta sul costo del suo cartellino: “non saprei il mio valore, all’epoca lo Zenit mi pagò 12 milioni ma adesso costo di sicuro di meno perché sono più vecchio”. Non così tanto, però, per sperare in una nuova chiamata dall’Italia.