Martedi 6 Dicembre

Ciclismo, Petacchi vince il premio ‘bici al chiodo 2015’: “vorrei allenare i giovani”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

L’ex ciclista spezzino conquista il prestigioso premio per i corridori ritiratisi dall’attività agonistica. Adesso il proposito per il futuro è quello di allenare i giovani

Grande festa per Alessandro Petacchi capace di vincere il prestigioso riconoscimento “bici al chiodo 2015“, rassegna che premia il miglior ciclista ritiratosi dall’attività agonistica.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Sul palco del Centro Sociale di Campagnola Emilia, l’ex corridore spezzino ha ritirato il premio, giunto alla 15^edizione grazie ad una carriera scintillante, impreziosita da 179 vittorie in quasi vent’anni di carriera. “Il contratto con la Southeast mi è scaduto il 31 dicembre” commenta Petacchi dopo aver ricevuto il premio dalle mani di Giampaolo Tedeschi, presidente dell’Associazione Nazionale ex Corridori Ciclisti. “Adesso quindi adesso sono davvero un ex. Vorrei dedicarmi ad allenare i giovani perché non mi vedo nel ruolo di direttore sportivo. Sono emozionato per essere qui, ho scoperto anche questo mondo che da corridore in attività non frequentavo, ho potuto incontrare colleghi che non avevo mai conosciuto di persona, li avevo visti in tv da ragazzo e avevo fatto il tifo per loro. Spero di essere invitato anche in futuro, io non mancherò”.