Domenica 11 Dicembre

Caso San Paolo, la quiete dopo la tempesta. Il sindaco di Napoli: “intesa con De Laurentiis”

LaPresse/Gerardo Cafaro

Dopo mesi di dura dialettica, è stato finalmente raggiunto un accordo tra il sindaco di Napoli De Magistris e Aurelio De Laurentiis per la ristrutturazione dello stadio San Paolo

La quiete dopo la tempesta, sembra essere tornato il sereno tra il Sindaco di Napoli De Magistris e il numero uno del club azzurro Aurelio De Laurentiis. I due nei mesi scorsi sono stati al centro di un accesso dibattito in merito alla concessione per la ristrutturazione dello stadio San Paolo: toni accesi e tensione che ha superato i livelli di guardia, ma tutto è bene quel che finisce bene. Secondo quanto affermato da De Magistris ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, la vicenda stadio è stata definitivamente risolta: “Devo dire che il dialogo tra il comune e il presidente sta andando nei migliore dei modi e abbiamo ormai raggiunto un accordo complessivo: ed è questa la verità che tutti si aspettavano. Il comune, grazie agli ottimi rapporti con il credito sportivo, è riuscito a raggiungere un accordo per un investimento di circa 20 milioni di euro. I tempi, inoltre, saranno molto rapidi e permetteranno al presidente del Napoli di agire su tutti gli altri fronti che permettono investimenti economici. Quella che andremo a fare sarà una ristrutturazione che il San Paolo non ha mai avuto dalla sua nascita. Ci tengo anche a sottolineare la grande collaborazione che, finalmente, si è ottimizzata tra la SSC Napoli e il comune stesso”.