Domenica 4 Dicembre

Bernie Ecclestone, donne in F1? “Non sarebbero prese seriamente”

LaPresse

Bernie Ecclestone parla della difficile realtà delle donne in F1: “non verrebbero prese seriamente”

Il patron della F1 Bernie Ecclestone ha dichiarato che una donna pilota “non sarebbe presa seriamente” nel mondo delle quattro ruote. Il numero 1 del Circus pensa che la F1 non vedrà mai più un pilota donna. Sono passati ormai 40 anni da quando l’italiana Lella Lombardi è diventata l’ultima donna a partecipare ad una gara di Formula 1, precisamente al Gran Premio d’Austria, nel 1976. In una recente intervista al canale canadese TSN, Ecclestone, alla domanda se prevede il ritorno in griglia di una donna pilota, ha risposto: “ne dubito. Se ci fosse qualcuno capace di farlo, comunque non verrebbe preso sul serio, quindi non potrebbe mai avere una vettura adatta per competere. Si vedrà dunque una donna in una competizione ufficiale, della categoria regina? “No, non credo“, ha risposto Ecclestone. La moglie di Wolff però, che ha lanciato l’iniziativa “Dare to be different” proprio per aiutare le donne ad inserirsi nel mondo della F1, in risposta al patron della F1 ha dichiarato che “qualcuno deve provare che Bernie (Ecclestone, ndr) si sta sbagliando. Sarebbe veramente una vergona se una squadra non accettasse una donna in F1 perchè non sarebbe presa seriamente. Non bisogna pensare che noi donne siamo uno scherzo: ciò rende tutto più difficile per il gentil sesso che vuole provare a competere al più alto livello“.