Lunedi 5 Dicembre

Autostrade e trasporti pubblici: il 2016 parte con nuovi aumenti

Vi sveliamo tutti gli aumenti delle tariffe autostradali, uniti a quelli relativi ai viaggi in treno e in aereo

L’arrivo del nuovo anno purtroppo coincide con una raffica di aumenti relativi ai pedaggi autostradali e ai trasporti pubblici che si riverseranno sugli automobilisti italiani come una scure.

Il ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha infatti annunciato ufficialmente che a partire da venerdì 1 gennaio 2016 sono diventati operativi gli adeguamenti tariffari dedicati ai pedaggi autostradali. Il maggiore aumento si riscontra sulla A4 Torino-Milano, con un +6,5%, il Gruppo Autostrade S.P.A. registra un aumento del 1,09%, la SATAP Tronco A4 vanta un aumento del 6,5%, la Strada dei Parchi porta un rincaro del 3,45%, la Pedemontana Lombarda porta un aumento del 1,00% e la TEEM alza la tariffa del 2,10%.

Anche il trasporto pubblico subisce un pesante rincaro che peserà in particolar modo sulle fasce più deboli: I biglietti dei treni ad alta velocità sfiorano un aumento medio del 2,7%, con picchi pari a +3,5% sulla tratta, particolarmente battuta, Roma-Milano. Un’altra stangata riguarderà i viaggi in aereo, dove l’addizionale comunale inerente ai biglietti costerà un aumento di ben 2,5 euro. Questo si traduce in un aumento del prezzo finale del biglietto di circa 9 euro che in alcuni aeroporti, come quello di Fiumicino e Ciampino, toccherà i 10 euro.