Venerdi 2 Dicembre

Audi gialla, fine della folle corsa [FOTO]

L’ Audi gialla che negli ultimi giorni ha terrorizzato le strade del Nord Est è stata trovata abbondonata e bruciata in un campo nella zona della Provincia di Treviso

L’ Audi gialla con targa svizzera del Canton Ticino che da giorni terrorizzava le strade dell’Italia del Nord Est, dal Veneto al Friuli Venezia Giulia, è stata trovata distrutta nei pressi di un campo nella zona della Provincia di Treviso.

L’auto, una potentissima Audi RS4 Avant da 450 CV, era stata rubata da dei malviventi all’Aeroporto di Malpensa il 26 gennaio ed è diventata in poco tempo la protagonista di una serie di funambolici inseguimenti da parte delle Forze dell’Ordine sulle autostrade del Triveneto che hanno provocato anche la morte di una donna in un incidente stradale avvenuto sul passante di Mestre.audi gialla (1)

L’ Audi gialla che era di proprietà di un cittadino russo residente in Svizzera, è stata ritrovata ieri, poco dopo la mezzanotte, abbandonata e distrutta nei pressi di un torrente in una zona di campagna isolata, tra i comuni di Asolo e Onè di Fonte. La vettura è state bruciata per cancellare eventuali tracce dei fuggitivi che sono riusciti a dileguarsi abilmente dopo l’ultimo avvistamento avvenuto qualche ora prima sulla strada statale del terraglio, che collega Mestre a Treviso.

I banditi sono riusciti ad eludere le ricerche della polizia per ben 4 giorni, nonostante si muovessero con una vettura decisamente vistosa, ma alla fine hanno preferito sbarazzarsi di un veicolo diventato troppo “scottante”. Nel frattempo le indagini di Polizia e Carabinieri proseguono senza sosta nel tentativo di assicurare alla giustizia questi pericolosi, quanto misteriosi ladri.