Lunedi 5 Dicembre

Alla fiera dell’autogol termina in parità: meglio l’Atalanta, Handanovic tiene a galla l’Inter

LaPresse/Mauro Locatelli

Una super Atalanta mette in grandissima difficoltà l’Inter che rimane a galla grazie ad un Handaovic super: un autogol per parte, all’Atleti Azzurri d’Italia termina 1-1

LaPresse/Mauro Locatelli

LaPresse/Mauro Locatelli

Alla fiera dell’autogol il sorriso è a metà per entrambe le squadre. Atalanta e Inter si sfidano a viso aperto, ma a partire fortissimo è la squadra di Reja: Dramè sulla sinistra è imprendibile, dopo pochi minuti una doppia occasione confezionata proprio dal terzino nerazzurro e in seconda battuta da Kurtic mettono i brividi ad Handanovic. E’ il preludio del gol, anzi dell’autogol: sempre Dramè crea il panico sull’out mancino e il suo cross viene sciaguratamente deviato nella propria porta da Murillo. Dopo l’errore con il Sassuolo, il colombiano conferma di non essere in un momento positivo: Monachello lo beffa e per poco non raddoppia.

LaPresse/Mauro Locatelli

LaPresse/Mauro Locatelli

Ma chi di autogol gioisce, di autogol… perché proprio grazie ad una svirgolata di Toloi su crossi di Icardi l’Inter trova il pareggio. Che Handanovic difende con un grande intervento su Monachello allo scadere del primo tempo e a inizio ripresa su colpo di testa di Toloi. Quando però al 13’ lo sloveno riesce ad intercettare la conclusione di Cigarini allo stadio Atleti Azzurri d’Italia c’è chi grida al miracolo. All’Atalanta la soddisfazione e il rammarico per aver portato a casa solo un punto nonostante una prova super, all’Inter un punto che fa classifica. Ma per restare in alto ci sarà bisogno di un’inversione di tendenza netta sul piano del gioco. E magari un rinforzo a centrocampo dal mercato…