Sabato 3 Dicembre

A tutto Giovinco: “alla Juve non ho fallito, ora sogno l’Europeo. Barcellona? Non ci credevo nemmeno io, invece…”

LaPresse/Reuters

Torna a parlare Sebastian Giovinco: la stessa dei Toronto racconta la sua scelta di andare in Mls e svela di un’ipotesi Barcellona in passato

Un passato in Italia, un presente in Mls. Ai Toronto, dove Sebastian Giovinco continua a incantare incontro dopo incontro. Un’esplosione avvenuta lontano dal nostro Paese: calcio, sorrisi e … spaghetti. E un pizzico si nostalgia per l’Italia: “Mi trovo molto bene a Toronto, sono felice della scelta che ho fatto. Non vedo l’ora di ricominciare, sono alcuni mesi che sono fermo e ho voglia di tornare a giocare. Sapevo che l’MLS era un calcio in crescita – ha raccontato Giovinco in esclusiva ai microfoni di SportItalia – ed io volevo cambiare vita. La Juventus? Mi manca, ma ho fatto questa scelta e ne sono contentissimo. Non ho nostalgia della Serie A, almeno per adesso. Non so ancora cosa farò nel futuro, nel calcio mai dire mai”.

Dalla Serie A all’Mls, ma Giovinco svela alcuni retroscena prima del suo passaggio ai Toronto: “C’è stata un’ipotesi Barcellona, non ci credevo nemmeno io ma era tutto vero, anche se di concreto non c’è mai stato nulla. Così come con il Bologna, nulla di concreto. Nazionale? Mister Conte ha dimostrato che la lontananza non è un problema, spero di andare all’Europeo. Rimpianti? Non saprei, sono contento di quanto fatto alla Juve, anche se potevo fare di più. Non è stato comunque un fallimento”.