Mercoledi 7 Dicembre

A tutto Cassano: “Allegri nelle gestione è il migliore al mondo. Chiuderò alla Samp. Sulla Nazionale…”

LaPresse/Daniele Badolato

Antonio Cassano a tutto campo: dal suo futuro alla Sampdoria a Massimiliano Allegri, passando per Totti, Pirlo, Boateng e la… Nazionale”

Un rinascita in cui questa volta in pochi avrebbero scommesso. Eppure, Antonio  Cassano, nel corso della sua carriera ha sempre abituato a stupire: non sempre in positivo, ma di certo da Fant’Antonio c’è stato sempre da attendersi di tutto. “Se trovo uno allenatore rigido  non mi va bene, se è molle mi addormento. Non mi va mai bene niente. Devo andare avanti seguendo le regole, io non l’ho mai fatto ma sono contento della mia carriera”, parole e musica di Antonio Cassano. Il numero 99 della Sampdoria ha affrontato diversi temi nel corso della trasmissione Mediaset Tiki Taka di cui è stato ospite: “Io sto bene, chi si prenderà più la responsabilità di gestirmi? Valgo un euro e mezzo. Chiuderò la mia carriera qui, alla Samp”.

Cassano apre l’album dei ricordi: “Mi piacerebbe rigiocare con Pirlo: ogni volta che ti muovevi arrivava la palla dove volevi. Giocatore stratosferico. Boateng è un bravissimo giocatore, può giocare dove gli pare e piace, sono contento sia tornato. Higuain tecnicamente è formidabile, Handanovic è uno dei migliori al mondo: con la difesa e con l’allenatore è uno dei punti fermi dell’Inter. Totti? Può fare ancora la differenza in Serie A”.

Allenatore appunto, Cassano parla di Allegri e… Conte: “Max lo conosco fin troppo bene, a gestire un gruppo di campioni è il più bravo al mondo. Un mio ritorno in Nazionale? Da uno a un miliardo ho una possibilità. Siccome Conte vuole gente che corre, e io ho cambiato modo di approcciare gli allenamenti, se ho una speranza su un miliardo ci voglio sperare. Altrimenti farò il tifo”.