Venerdi 9 Dicembre

Vincenzo Nibali si prende tutto: “punto a Giro, Tour e Olimpiadi”

Lapresse / MAXPPP

Vincenzo Nibali tra Giro d’Italia, Tour de France e Olimpiadi di Rio 2016

Il team manager dell’Astana, Alexander Vinokourov, sembra avere le idee ben chiare: dividere Nibali e Aru, il primo al Giro d’Italia, il secondo al Tour de France, per provare a vincere entrambe le gare. Pare però che lo “Squalo” dello Stretto non sia pienamente d’accordo, Nibali infatti vuole provare ad indossare ancora la maglia gialla e, perchè no, salire sul podio alle Olimpiadi di Rio 2016.

nibali1Ora mi sento piu’ rilassato dopo essermi riposato un po’. Il 2015 e’ stata una stagione difficile, ma alla fine ho ottenuto dei buoni risultati ed ho concluso l’annata conquistando il Lombardia. Ho programmato meglio il mio inverno meglio e sento di aver recuperato le energie: ho rinunciato ad andare al caldo per una vacanza ma ho trascorso molto tempo con mia moglie e mia figlia, ed e’ stato un periodo speciale. Ho mantenuto il mio peso forma e mi sento pronto per la nuova stagione“, ha dichiarato il ciclista messinese sulla stagione da poco terminata durante un’intervista a cyclingnews. Il passato è passato e adesso bisogna guardare al futuro: “c’e’ ancora tempo per pensarci, a cominciare dalla mia partecipazione ai gran giri. A questo punto non escludo ne’ il Giro ne’ il Tour. Il Giro d’Italia potrebbe essere il mio primo obiettivo ma non credo che avere me e Aru al Tour sia un problema. Quest’anno la Movistar aveva sia Quintana e Valverde e i due hanno lavorato bene insieme. Forse avrebbero potuto mettere piu’ in difficolta’ Froome, ma Fabio ed io abbiamo piu’ volte dimostrato di poter essere una buona coppia alla Grande Boucle“, ha continuato Nibali.

LaPresse/MAXPPP

LaPresse/MAXPPP

Il ciclista Astana è molto attratto dal Giro d’Italia, “è un buon percorso e sara’ una grande gara. – ha infatti dichiarato – Rispetto al passato pero’ non e’ durissimo, guardando le mappe ed i profili delle tappe credo sia ben equilibrato. Il Tour? E’ un tracciato molto tecnico, con alcune importanti tappe a cronometro. Non e’ forse cosi’ difficile come l’ultima edizione, ma sara’ una corsa dura come sempre perche’ ognuno vuole dare il meglio in Francia“, ma anche dalle Olimpiadi di Rio 2016: “è stata descritta come una gara dura e collinare, quindi sara’ difficile per me da preparare. E’ una corsa molto lunga, le squadre nazionali ridotte e alla fine sara’ un po’ come una lotteria. Inoltre, non sono veloce allo sprint, quindi per vincere so che dovro’ vivere una grande giornata. Sto pensando di andare a vedere il percorso a gennaio, prima di disputare il Tour de San Luis“, ha concluso Nibali. Non si sa dunque ancora a quali gare parteciperà lo “Squalo”, ma di certo è ben intenzionato e ha voglia di fare ancora molto e di raggiungere bellissimi traguardi.