Domenica 11 Dicembre

Top&Flop – Promossi e bocciati in casa… Napoli

LaPresse/Gerardo Cafaro

La rinascita di Higuain e l’esplosione di Lorenzo Insigne, la delusione Valdiori e l’insufficienza per Callejon: promossi e bocciati in casa Napoli

Secondo posto in classifica in coabitazione con la Fiorentina, trentacinque punti frutto di dieci vittorie, cinque pareggi e solo due sconfitte. E soprattutto applausi a scena aperta per una squadra a cui Maurizio Sarri ha cambiato mentalità: bel gioco, difesa solida e individualità al servizio del gruppo. Una prima parte di stagione super, ecco i promossi e bocciati in casa Napoli:

Promossi

Insigne – Un talento puro che fino all’inizio di questa stagione faticava ad esplodere in maniera definitiva, ma con l’avvento in panchina di Sarri ecco arrivare la svolta: diciassette presenze, sette gol e cinque assist in campionato, tre presenze, un gol e un assist in Europa League. E per la gioia del Napoli, Lorenzo è diventato magnifico.

Higuain – Ricordate il giocatore intristito e quasi svogliato della scorsa stagione con Rafa Benitez in panchina? Perfetto, adesso prendete quell’immagine e cestinatela immediatamente. Perché il Pipita è tornato ad essere una macchina da gol infernale: destro, sinistro, testa o acrobazia fa davvero poca differenza. 16 gol su 17 partite di campionato, serve aggiungere altro?

Bocciati

Valdifiori – Nei pensieri di Sarri sarebbe dovuto essere il metronomo del suo Napoli, ma nonostante l’investimento della società azzurra per strapparlo all’Empoli, per Valdifiori sotto il Vesuvio un inizio di stagione tutt’altro che incoraggiante e adesso tanta panchina a favore del ‘rinato’ Jorginho.

Callejon – Inserire tra i bocciati uno dei punti fermi della formazione azzurra di Maurizio Sarri potrebbe essere visto come un paradosso, ma l’insufficienza per l’ex Real Madrid arriva confrontando i numeri rispetto alla stagione precedente: tanta corsa e duttilità al servizio della squadra, ma fino ad oggi zero gol e zero assist. Più che bocciato, viste le diciassette presenze in campionato, verrebbe da dire rimandato a gennaio…