Venerdi 9 Dicembre

Top&Flop – Promossi e bocciati in casa… Carpi

LaPresse/Davide Anastasi

Borriello e Matos provano a regalare una straordinaria salvezza al Carpi, Mbakogu e Lazzari non pervenuti: promossi e bocciati in casa Carpi

Primo anno di serie A in assoluto, che le difficoltà sarebbero state all’ordine del giorno non è una novità ma il Carpi di Fabrizio Castori non smette di combattere e di ambire con tutte le proprie forze ad una salvezza che sarebbe da ricordare. Le vittorie in queste prime diciassette giornate sono ancora solo due, ma la zona ‘verde’ dista sei punti, non proprio un margine siderale. Gli emiliani ci proveranno, non lasceranno nulla di intentato. Ecco i promossi e i bocciati in casa Carpi:

Promossi

Borriello – Esperienza e gol messi al servizio della causa Carpi. L’attaccante italiano ha ritrovato il feeling con la porta avversaria, sono già quattro le reti messe a segno, ma soprattutto mostra tanto attaccamento alla maglia emiliana. Sacrificio e sudore, Borriello è già l’idolo di Carpi.

Matos – La velocità e il dinamismo del giocatore brasiliano ex Fiorentina sono molto utili a Castori per scardinare le solide difese avversarie. Unica pecca il rendimento discontinuo a causa del quale alterna momenti scintillanti a situazioni di buio totale.

Bocciati

Mbakogu – L’uomo simbolo della promozione in serie A non è riuscito ad affermarsi nella serie che proprio lui, con i suoi gol, ha regalato per la prima volta alla città emiliana. Solo sette presenze e nessun gol fanno del nigeriano uno dei flop di questo Carpi.

Lazzari – Da uomo in più a desaparecido. Il fantasista italiano, arrivato al Carpi per permettergli di fare il salto di qualità, non ha confermato le attese. Solo un gol, peraltro nella prima sfida contro la Sampdoria, e pochissime presenze, solo otto, fanno di Lazzari una delle note negative della società emiliana.