Lunedi 5 Dicembre

Tanto spettacolo ma nessun gol, Napoli-Roma finisce senza sussulti

LaPresse/Gerardo Cafaro

Il Napoli ci prova, la Roma segna ma Rizzoli annulla. Al San Paolo finisce 0-0…e l’Inter sorride

Il Napoli per riscattare la sconfitta di Bologna, la Roma per ritrovare la vittoria dopo un mese di amarezze. Maurizio Sarri e Rudi Garcia si sfidano per rilanciare la propria candidatura allo scudetto ed impedire la fuga dell‘Inter.

 LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

Gli azzurri si schierano con il tridente titolare che prevede Higuain colonna centrale con Callejon e Insigne ai suoi lati, mentre dall’altro lato i giallorossi si affidano a Dzeko e al rientrante Salah. Pronti via ed è la Roma a creare il primo pericolo con l’egiziano che si libera dalla marcatura al limite dell’area e prova la conclusione a giro, ma la mira non è delle migliori e il pallone si perde sul fondo. La risposta del Napoli arriva intorno al ventesimo minuto, Hamsik serve Higuain che non arriva per un soffio all’appuntamento con il gol. Il ritmo sale ma le occasioni da rete si contano sulle dita di una mano, strano per un match in cui si affrontano il primo e il terzo attacco del campionato. Intorno alla mezz’ora Insigne ha la palla per sbloccare il risultato ma sbaglia il controllo e perde il tempo per concludere a rete.

 LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

Nella ripresa è il Napoli che prende in mano il pallino del gioco sfiorando l’1-0 prima con Higuain e poi con Callejon, ma Szczesny fa buona guardia. Allo scoccare dell’ora di gioco Hamsik si invola tutto solo verso la porta giallorossa ma il suo diagonale si spegne a lato di un niente. Sarri prova il tutto per tutto inserendo Mertens per Callejon ma è la Roma che va vicino al gol. Prima De Rossi toglie a Iturbe una palla che andava solo spinta in rete poi, sugli sviluppi della stessa azione, il centrocampista giallorosso mette alle spalle di Reina un cross di Rudiger ma Rizzoli annulla. Nel finale le due squadre non riescono a sfondare, Napoli-Roma finisce 0-0 come non accadeva dal ’95, e l’Inter può sorridere…