Lunedi 5 Dicembre

Talento e geometrie, l’Atalanta si coccola il gioiellino De Roon: “il gol è per i tifosi”

LaPresse/Mauro Locatelli

Un gol, un assist e tanta solidità: Martin De Roon, tra i protagonisti del successo di ieri dell’Atalanta sul Palermo dedica la prima rete in Serie A ai propri tifosi

LaPresse/Mauro Locatelli

LaPresse/Mauro Locatelli

In Olanda, all’Heerenveen, era il pupillo di Marco Van Basten. In Italia, all’Atalanta dove è arrivato la scorsa estate, ci hanno messo davvero poco per innamorarsene. Perché Marten de Roon, centrocampista olandese classe 1991, è una delle sorprese più belle di questo primo scorcio di Serie A. Corsa, interdizione, geometrie e ieri, contro il Palermo, oltre ad un assist anche il primo gol in Italia: “Sapevamo che il Palermo non era in grande condizione e che avremmo dovuto fare il nostro gioco per metterli in difficoltà. Abbiamo realizzato il vantaggio e ci siamo messi a condurre la partita, fino a raggiungere il raddoppio. Il rosso ci ha messo in difficoltà, ma abbiamo anche realizzato il terzo gol. Se avessi controllato il pallone non avrei segnato, invece – ha dichiarato de Roon al sito ufficiale dell’Atalantaho tirato ed è andata bene, incredibile. Il gol è per i tifosi, perché mi hanno dato sempre il loro appoggio, sin dal primo giorno in cui sono arrivato. Prima della pausa ci sono altri sei punti a disposizione e cercheremo di conquistarli e arrivare a trenta, anche se non sarà facile, ad iniziare dal Chievo Verona”.