Sabato 3 Dicembre

“Scusi posso?” Teo Gutierrez, lo spray dell’arbitro e quella strana esultanza [FOTO E VIDEO]

L’attaccante colombiano dello Sporting Lisbona ha sfilato la bomboletta spray all’arbitro per scrivere sul terreno di gioco un messaggio di auguri alla madre

Notte di Europa League, notte di gol, spettacolo e…esultanze strane. Perchè vi starete chiedendo voi, che c’è di strano ad esultare dopo un gol?

 LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Nulla, se non avete ancora visto come Teofilo Gutierrez ha festeggiato ieri la sua rete al Besiktas. Stadio Jose Alvalade, si sfidano lo Sporting Lisbona e i turchi guidati da Gunes. Punteggio fermo sul 2-1 per i portoghesi, finché Gutierrez riceve palla al limite dell’area, rientra sul destro per eludere l’intervento di un avversario e incenerisce Tolga Zengin con un potente destro sul primo palo. Gioia e felicità da condividere con i propri tifosi, anzi no! L’attaccante colombiano prima corre verso la curva, poi si ferma, si gira e si dirige verso l’arbitro. “Scusi posso?” mano verso il direttore di gara e bomboletta sfilata. Succede tutto in pochi attimi, Gutierrez conquista lo spray e disegna qualcosa sul terreno di gioco. O almeno ci prova, l’esultanza strana non arriva, arriva invece il cartellino giallo. Nel dopo gara Teofilo spiega: “voleva essere un regalo a mia madre per il suo compleanno” sorpresa non riuscita, ma almeno Gutierrez ci ha provato.