Giovedi 8 Dicembre

Sci di fondo, la gioia di Pellegrino dopo il trionfo a Davos

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Le parole di Federico Pellegrino dopo il successo di oggi in Coppa del Mondo a Davos

Federico Pellegrino si è aggiudicato la gara odierna di Coppa del Mondo di sci di fondo a Davos. Il campione italiano è soddisfatto e contentissimo del successo di oggi, frutto di tanto lavoro, impegno e fatica. “Non e’ stato facile ma sapevo che a lungo andare gli avversari si sarebbero stancati sempre piu’ e io scegliendo la seconda batteria avrei avuto piu’ tempo per recuperare. In finale ho rischiato di cadere quando e’ volato via Ustiugov, pero’ alla fine della curva mi sono trovato ancora in piedi, con Fossli avanti di una ventina di metri. Ho deciso di rimanere accodato al secondo per giocarmi il podio, quando ho visto Fossli che mi curava ho capito che non aveva piu’ tante energie e allora ho spinto ancor di piu’. In Coppa del mondo e’ gia’ difficile vincere una volta, nelle successive diventa sempre piu’ difficile. In estate mi sono allenato con il solo obiettivo di vincere nuovamente, svolgendo un grandissimo lavoro con i materiali“, ha raccontato lo stesso Pellegrino sul sito della Fisi.. “L’allenamento e’ cio’ che mi da’ fiducia, avere compagni di squadra con cui ti alleni tutto l’anno e’ il mio segreto – continua Pellegrino – Mi fido ciecamente dei tecnici che si allenano con me, penso solo a spingerre al massimo per non avere rimorsi. Il lavoro fatto bene sta pagando secondo le nostre aspettative. Adesso ho ripreso la maglia di leader della specialita’ ed e’ nella giornata giusta perche’ arrivato a Davos il mio fans club, una cinquantina di persone, e mi sentivo in dovere di fare bella figura. Sono contento anche per la vittoria della staffetta femminile di biathlon, il loro trionfo unito alla mia vittoria ci dice che lo scinordico e’ piu’ vivo che mai“.