Lunedi 5 Dicembre

Roma con le spalle al muro, Garcia: “lavoriamo sodo e i risultati arriveranno. E su Burdisso…”

LaPresse/Spada

L’allenatore della Roma presenta la sfida di domani contro il Torino, un match fondamentale che i giallorossi non possono sbagliare

Qualche mese fa lo scudetto sembrava una corsa a due tra Napoli e Roma, con l’Inter e la Fiorentina a fare da outsiders. Adesso è cambiato tutto, con i giallorossi in piena crisi di identità, incapaci di esprimere quella fluidità di gioco mostrata nel primo scorcio di stagione.

LaPresse/Iannone

LaPresse/Iannone

La gara contro il Torino rappresenta un crocevia fondamentale della stagione, Garcia lo sa: “da questo momento si può uscire solamente lavorando sodo. Considero solo la partita di domani, dobbiamo dare tutto. Gervinho è guarito, anche Castan. Per ora sono indisponibili solo Salah e Totti, oltre ad altri infortunati sul lungo periodo. Ovviamente dobbiamo essere tutti al miglior livello possibile per fare risultati positivi”. Nicolas Burdisso ha criticato l’ambiente giallorosso, ma Garcia risponde a tono: “Se non c’è cultura del lavoro è difficile arrivare per due volte secondi. Totti e De Rossi non sono campioni del mondo a caso. La Leadership nello spogliatoio c’è. Chi giocherà in porta? Abbiamo due portieri forti con caratteristiche differenti. Ho totale fiducia sia in De Sanctis che in Szczesny.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Invece Florenzi e Digne hanno fatto molto bene quando hanno giocato nella loro posizione, Florenzi è un caso a parte perché può dare una mano ovunque. Non vedo in loro stanchezza, per ora faccio giocare i giocatori che mi danno più sicurezza. Per gli altri ci sarà spazio in futuro”.