Giovedi 8 Dicembre

Rivera, che attacco al Milan: “non curano più il settore giovanile. Donnarumma? Una scoperta casuale”

LaPresse/Fabio Cimaglia

L’ex Golden boy ci va giù duro contro la società rossonera, sottolineando come il problema principale sia la mancanza di un settore giovanile all’altezza

Situazione societaria delicata, risultati sportivi che tardano ad arrivare. Il Milan non attraversa un periodo felicissimo ormai da qualche anno a questa parte, le vittorie latitano, i tifosi scalpitano e l’unico imputato sembra essere Adriano Galliani.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Lo ha sottolineato Paolo Maldini qualche giorno fa, l’ex capitano del Milan non le ha mandate a dire e ci è andato giù duro nei confronti dell’ad rossonero. Le parole di Maldini sono state ripresa anche da Gianni Rivera che, a margine della presentazione della sua autobiografia al Salone d’Onore del Coni, ha sottolineato: “Maldini dice che a Galliani andrebbe affiancato qualcuno che conosce di calcio? Ha chiesto aiuto. Se Berlusconi capisce il messaggio, magari lo fa arrivare. Lì c’è un presidente che di calcio ne sa. Che Milan è quello di oggi? In attesa di giudizio. Siamo qui che aspettiamo che succeda qualcosa, prima di tutto sul campo dove ogni tanto appare e poi scompare. Non si è ancora trovato quell’equilibrio che davano i giocatori che una volta il Milan tirava fuori dal suo settore giovanile, perché poi ha smesso di farlo. Ora si sono trovati il portiere, ma mi sembra un fatto casuale.

 LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Non mi sembra che ci sia la volontà di lavorare sul settore giovanile, le squadre come il Sassuolo, il Carpi, il Chievo ed altre vivono grazie al settore giovanile. Le grandi squadre -conclude- dovrebbero imparare da loro per tornare un giorno a livelli superiori“.