Lunedi 5 Dicembre

Prandelli sulla Serie A: “in cinque per lo Scudetto. Bernardeschi? Pensare che io fui criticato…”

LaPresse/Alfredo Falcone

Cesare Prandelli analizza la situazione attuale della Serie A ed esalta il talento di Federico Bernardeschi: “ragazzo interessante, abbina qualità e quantità”

Occhio vigile e fiuto per i talenti del futuro, nonostante per il momento il suo nome risulti sotto la voce ‘disoccupati’. “Quando chiamai Bernardeschi per uno stage fui criticato, ma lo reputo un ragazzo interessante, che abbina qualità e quantità. Sono convinto – ha dichiarato Cesare Prandelli alle frequenze di Radio Anch’io lo Sport – che Conte lo stia seguendo perché non ce ne sono come lui nel panorama italiano. Nel ruolo di esterno di centrocampo si sta completando. Fino a qualche settimana fa in pochi pensavano che potesse lavorare su tutta la fascia. Quando si completerà allora troveremo il vero ruolo di Bernardeschi”.

Prandelli analizza poi la situazione in Serie A: “Nella Juventus la differenza la fa la dirigenza, la proprietà e chi capisce di calcio che segue quotidianamente la squadra. Solo le scelte condivise portano risultati. In Italia vinci con la mentalità e l’esempio. Solo con la qualità non ci riesci. Alla Fiorentina manca qualcosa, magari poco ma i tifosi possono continuare a sognare, così come quelle del Napoli. Lo scudetto è una questione per 4-5 squadre”.