Sabato 3 Dicembre

Pirelli: allo studio i pneumatici realizzati in fibra naturale

Pirelli è il primo produttore di pneumatici al mondo ad aver testato delle coperture realizzate in fibra naturale

La sicurezza offerta dalla propria auto passa soprattutto dai suoi pneumatici che devono garantire l’aderenza migliore, indipendentemente dal tipo di asfalto o dalle condizioni climatiche presenti. Nonostante lo sviluppo tecnologico abbia permesso nel corso degli anni di rendere ancora più sofisticati e sicuri questi importantissimi componenti, le gomme vengono ancora prodotte – proprio come all’inizio della loro storia – utilizzando polimetri derivati dalla petrolchimica e quindi altamente inquinanti.guayule

Pirelli, leader mondiale nel settore dei pneumatici, sta effettuando ogni sforzo per realizzare un nuovo tipo di mescola che non utilizzi derivati dal petrolio. Il Costruttore milanese sta infatti sperimentando i primi pneumatici UHP a base “naturale”, realizzati utilizzando una speciale resina estratta dalla pianta del guayule. Dopo i primi test su strada, i tecnici Pirelli si sono detti soddisfatti, perché sono riusciti ad ottenere prestazioni comparabili a gomme dotate di mescole tradizionali. Il test realizzato da Pirelli è stato effettuato con una Maserati Ghibli sulle piste di Vizzola e Balocco, ingredienti più che adatti per provare al meglio le qualità delle nuove gomme.

Il tipo di pianta utilizzata per i nuovi pneumatici cresce in climi aridi e quindi ha bisogno di poca acqua per nutrirsi, ovvero un aspetto molto interessante per ottenere un basso impatto ambientale in una eventuale produzione dei futuri pneumatici.