Sabato 3 Dicembre

Parla Biabiany: “Ho avuto paura di morire, l’Inter la squadra del cuore”

LaPresse/Spada

Lasciati alla spalle i problemi cardiaci, Biabiany è tornato protagonista con l’Inter: “ho avuto paura di morire, all’inizio ero spaventato a correre”

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Dall’incubo al sogno, tutto rigorosamente ad occhi aperti. “Nel primo mese continuavo a fare esami e visite, a cambiare specialisti, non avevo mai un quadro della situazione. L’ho preso come una vacanza, anche se all’inizio non c’ero con la testa. Ho avuto paura di morire, soprattutto all’inizio. Le prime volte che correvo ero spaventato, adesso mi sono lasciato tutto alle spalle”, rivive i momenti terribili legati al problema cardiaco Jonathan Biabiany.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Adesso, però, l’esterno nerazzurro è tornato a correre veloce verso un (inaspettato) ruolo da protagonista con la maglia dell’Inter: “E’ la mia squadra del cuore, lo è sempre stata – ha dichiarato Biabiany in un’intervista concessa a Sport Week magazine della Gazzetta dello Sport – anche quando sono stato in giro a fare esperienza. Infatti per due volte sono tornato qua, a casa. E ho avuto la fortuna di farlo anche dopo quello che ho passato l’anno scorso. Ringrazio Mancini, con il quale iniziai ad allenarmi con la Prima squadra, mi fece fare anche qualche partita in Coppa Italia. Mi sono molto emozionato ritrovandolo”.