Martedi 6 Dicembre

Palermo, Ballardini precisa: “C’era malcontento già prima del mio arrivo. Vazquez? Sorpreso da lui…”

LaPresse/Davide Anastasi

L’allenatore del Palermo Davide Ballardini analizza la delicatissima situazione che sta attraversando la squadra e ammette: “privilegerò chi ha la testa libera”

Un situazione spinosa. In casa Palermo nelle ultime settimane non si respira un’aria positiva, complici come sempre i risultati ma anche altre situazione che riguardano sempre il campo, seppur in maniera trasversale. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, la sconfitta in Tim Cup contro l’Alessandria e la reazione furiosa di Zamparini che ha messo che ha messo ai margini della rosa Rigoni, Daprelà e Maresca. “Non esiste giocare contro, c’era del malcontento ancor prima che io arrivassi – ha dichiarato Davide Ballardini in conferenza stampa – si tratta di un malcontento legato a determinate situazioni tra alcuni calciatori e la società. Al momento c’è poca serenità, io devo privilegiare chi scende in campo con la mente libera”.Infine, una battuta sul gioiellino Vazquez, anche lui finito al centro delle critiche dopo l’espulsione nel corso della gara con l’Alessandria: “Ha fatto suo lo stato d’animo di alcuni compagni, si è caricato di situazioni non chiare. Ammetto che mi ha sorpreso: è un ragazzo bravissimo, ma pur sempre un ragazzo”.