Il campione del mondo della Yamaha è già proiettato alla prossima stagione dove vuole difendere il titolo conquistato a Valencia qualche settimana fa

Non finiscono proprio mai gli impegni di Jorge Lorenzo, presente ieri a Madrid per il lancio di un nuovo videogioco. L’occasione è stata propizia per tornare sul dualismo con Valentino Rossi, una sfida appassionante che Lorenzo crede si ripeterà anche nella prossima stagione.
LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Non ho ancora parlato con Valentino, ma ci sarà tempo per farlo. Adesso è arrivato il momento di pensare alla prossima stagione. Entrambi abbiamo detto la nostra, ma ora dobbiamo lavorare per creare una buona atmosfera nel team per il 2016. Il nostro rapporto va come sempre. So che vivremo altri momenti di tensione, ma ci sarà rispetto, che è la cosa più importante. Questo è uno sport individuale ma condividiamo gli stessi colori“. L’obiettivo per il 2016 è difendere il titolo mondiale dall’attacco degli avversari: “i favoriti non cambiano da un anno all’altro, credo che Marquez e Pedrosa continueranno a lottare per il titolo, ma non credo che il nostro team avrà difficoltà a lottare per le prime posizioni e ottenere delle vittorie, anche se sappiamo che non sarà facile. Stoner? Sicuro che correrà qualche gara come wild-card. Credo anche che a Phillip Island lotterà con noi per la vittoria, non ho mai visto alcun pilota capace di essere veloce in qualsiasi circostanza come lui“.