Domenica 11 Dicembre

Moto Gp: Guido Meda e la “verità” su Sepang di Marc Marquez

LaPresse/Piero Cruciatti

Guido Meda commenta le nuove dichiarazioni rilasciate da Marc Marquez riguardanti l’episodio di Sepang con Valentino Rossi

Qualche giorno fa Marc Marquez ha rilasciato nuove dichiarazioni sull’episodio si Sepang: il duello con Valentino Rossi durante la gara, le “frecciatine” del pilota Yamaha nella conferenza del giovedì e il famoso “calcio” in pista che lo ha mandato fuori pista. C’è chi però vuole cercare di fare chiarezza, forse smascherare, o comunque “leggere” attentamente e nel modo giusto le parole del 22enne di Cervera.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Cosa resterà fra tre mesi quando si tornerà in pista? Resterà inevitabilmente qualcosa. Il ruolo di capo branco è in gioco e la cosa curiosa è che è in gioco tra due entità, Marc Marquez e Valentino Rossi, che non sono i campioni del mondo in carica. Lorenzo è ritenuto dai due più carismaticamente a margine, un po’ più debole, e sono loro due che se lo giocano. Rossi fa fatica a cedere, fa bene a difendersi finchè può, per Marquez è difficile da tollerare perchè si è convinto giustamente di essere il più forte”, ha dichiarato Guido Meda a Sky Sport.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Il giornalista, appassionato di Moto Gp, ha fatto un po’ il punto della situazione, commentando le ultime dichiarazioni rilasciate da Marc Marquez sulla “verità” si Sepang: “non fosse stato un Mondiale con i presupposti che aveva, con la posta in gioco che c’era e che poteva essere il decimo titolo di Valentino Rossi, effettivamente Marquez non avrebbe fatto i conti con questo strascico che sicuramente gli sta dando fastidio. La cosa interessante è forse quando dice ‘La verità la sappiamo solo io e Valentino Rossi’, che non vuole dire molto, si tratta di due verità opposte. Valentino è certo, di non avergli dato un calcio, di aver sbagliato a portalo fuori in Malesia allargando la traiettoria, in quanto esasperato dalle provocazioni dell’avversario che lo ostacolava in quella che doveva essere una rincorsa sui primi e, secondo Marquez, la verità è che Rossi gli ha mollato un calcio”. Meda parla senza peli sulla lingua, affermando sempre ciò che pensa e, soprattutto, riesce a cogliere piccoli particolari che noi non  “Marquez sa di essersela cercata, lo dice lui stesso, tutto è stato generato dalla rabbia, anche lui era arrabbiato. Questa è l’ammissione importante: c’era della rabbia di fondo tra i due. Ed è una novità, perchè Marquez fino ad ora aveva detto di essere tranquillo e di non volere fare niente”.