Giovedi 8 Dicembre

Milan, senti Braida: “in Italia non torno, a Barcellona sto benissimo. E su Bernardeschi vi dico…”

LaPresse/Jonathan Moscrop

Il dirigente balugrana chiude le porte ad un ritorno a Milano, sottolineando come si trovi a suo agio a Barcellona. Poi Braida si sbilancia sul mercato

Mercato e non solo! Ariedo Braida si gode il Barcellona, una vera macchina da gol che sta dominando Liga e Champions.

LaPresse/Federico Ferramola

LaPresse/Federico Ferramola

Con il Mondiale per club sullo sfondo, il dirigente blaugrana analizza il momento dei campioni d’Europa in carica, parlando del suo futuro: “sono stato benissimo al Milan per tanti anni. Ma arriva il momento in cui un capitolo finisce. Qui a Barcellona sto benissimo. Ringrazierò per sempre Berlusconi e Galliani, ma il presidente mi ha già comunicato che vuole che io resti qui e quindi penso che resterò al Barcellona”. L’Inter e Montoya, un amore mai sbocciato, Braida non riesce a darsi una risposta: “è un giocatore molto buono e non capisco come non riesca a trovare spazio, probabilmente Mancini ha altre idee, ma il giocatore è molto apprezzato in Spagna e molti club lo vorrebbero con loro“.

LaPresse/Jennifer Lorenzini

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Il dirigente blaugrana poi allontana l’ipotesi Bernardeschi: “ho fatto un viaggio a Basilea perché sono amico del ds che è interessato ad alcuni nostri giovani. Bernardeschi è un giovane di valore, un talento, è un calciatore apprezzato. Al momento però non ci serve, abbiamo giocatori in quel ruolo in numero sufficiente”.  Infine una battuta sulla gaffe del Real Madrid in Copa del Rey: “una mancanza gravissima che non dovrebbe succedere. Non è la prima volta che accadono cose di questo livello in alcuni club”.