Domenica 11 Dicembre

Messi, buona la… prima: archiviata la causa per frode fiscale

LaPresse/EFE

Buone notizie per Leo Messi: il fenomeno argentino del Barcellona ha visto archiviata la prima delle tre cause in cui è accusato di frode fiscale contro il Fisco spagnolo

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Una partita vinta fuori dal campo, che se non è la più importante poco manca. Accusato nei mesi scorsi di frode fiscale dall’agenzia del Fisco spagnolo, il fenomeno del Barcellona Leo Messi ha vinto la prima delle tre battaglie che lo vedono al centro delle cronache e per le quali, secondo l’accusa, rischierebbe anche alcuni mesi di reclusione in caso di condanna. Come riportato da una nota ANSA, infatti: “Un giudice di Barcellona ha deciso oggi (ieri, ndr) di archiviare una delle tre cause per presunte frodi fiscali aperte in Spagna contro Lionel Messi. Secondo il magistrato il calciatore non si è reso responsabile di irregolarità per compensi ricevuti per sei partite amichevoli organizzate per beneficenza in diversi Paesi fra il 2012 e il 2013 Il giudice ha anzi concluso che la star del Barcellona non aveva ricevuto alcun compenso per le amichevoli organizzate dalla Fondazione Leo Messi”. Buona la prima… per Messi un piccolo sospiro di sollievo.