Lunedi 5 Dicembre

Maresca, la furia dell’agente: “sfioriamo il mobbing. Enzo merita rispetto”

LaPresse/Davide Anastasi

Finito nel mirino del presidente del Zamparini, per Enzo Maresca sembra essere arrivato il momento dei saluti con il Palermo. Ma l’agente alza la voce…

LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

“La sconfitta con l’Alessandria è solo un pretesto, stiamo sfiorando il mobbing”, parole che lasciano poco spazio ad eventuali interpretazioni, quelle rilasciate da Candido Fortunato, agente di Enzo Maresca ai microfoni di SportItalia. Il centrocampista del Palermo è stato una delle ‘vittime’ della sfuriata del presidente Zamparini che di fatto messo ai margini della rosa  Rigoni, Daprelà e, appunto, lo stesso Maresca. “Serve il rispetto dell’essere umano. Parlano i comportamenti, ognuno è responsabile dei suoi. Enzo è un professionista serio e legatissimo al Palermo, come testimonia il fatto che sia andato in B per la prima volta in carriera. Questa decisione ha dato un’accelerata al mercato di gennaio”. Una storia, quella tra il Palermo e Maresca, arrivata ormai inesorabilmente al capolinea: ancora un mese, poi sarà addio.